DEPRESSIONE E CIBI ANTIDEPRESSIVI

Scritto da Sonya Sabbatino il 24 febbraio 2011. Pubblicato in Area Benessere | 87 visite

È un male che affligge interamente la persone, nell’umore, nei pensieri e nello stato di salute globale. Infatti, influisce su ciò che la persona pensa di sè stessa e degli altri come anche le abitudini di vita quali il sonno e la nutrizione.

In base alla gravità dei sintomi, la depressione può essere categorizzata come segue: depressione maggiore – conosciuta anche come depressione unipolare, la forma più comune di depressione; distimia – una forma di depressione cronica; disturbo bipolare, accompagnata da umore irritabile e da periodi in cui la persona sperimenta un più elevato livello di energia.

 

Solitudine, problemi finanziari, esperienze di vita stressanti, problemi familiari, la morte di una persona cara, storia familiare di depressione, dolore cronico o problemi di salute come il diabete, abuso di alcol/droga, trauma precoci durante l’infanzia sono alcune delle cause annoverate per la depressione. A parte questi fattori, anche il cibo introdotto può contribuire. Per esempio, carenze  di vitamine B1, B2, B3, B6, e B12, insieme ad elementi essenziali come Biotina, Acido Folico e Pantotenico possono  facilitare l’insorgere dei sintomi depressivi.

Depressione e Dieta

Come appena detto, la dieta personale può contribuire all’insorgere della depressione. In altre parole, la tipologia di cibi assunti, può influire sulla propensione individuale allo sviluppo della depressione. Ad esempio, la tendenza a consumare cibi grassi, patatine fritte, pasticcini, caramelle, cioccolatini, cibi ricchi di amido aumenta la probabilità di sviluppare sintomi depressivi. Questi cibi contengono una elevata quantità di sale, zucchero, grassi ed amidi che a turno vengono immagazzinate dal corpo sotto forma di grasso, influenzando lo stato di salute generale della persona. Di conseguenza, possono causare cambiamenti chimici e fisiologici nella struttura del cervello. In breve, è evidente che il consumo di cibi spazzatura e cibi grassi possono aumentare la probabilità di depressione. Comunque è possibile migliorare la sintomatologia depressiva o abbassare il rischio di depressione attraverso una dieta che garantisca le giuste proporzioni di vitamine, carboidrati, proteine, minerali e antiossidanti come Betacarotene, vitamina C e vitamina E.

Cibi antidepressivi

Ecco una lista di cibi che hanno una eccellente funzione antidepressiva

  • Pesci ricchi di acidi grassi Omega-3 – il consumo di pesce o di cibi ricchi di Omega3 aiuta a migliorare I livelli di EPA (acido grasso omega-3 icosapentaenoico)  la cui carenza è considerata una delle cause maggiori di depressione. Salmone, acciughe, tonno, e sardine sono alcuni dei pesci che contengono un elevato contenuto di Omega 3. Cibi come  noci, semi di zucca e semi di lino sono altrettanto ricchi di omega 3. Inoltre, gli omega 3 non hanno come unico beneficio quello di aiutare a superare la depressione ma anche per regolarizzare I livelli di colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.
  • Spinaci e fagioli neri – sono ottimi cibi antidepressivi, specialmente per chi ha una carenza di vitamina B.
  • Farina d’avena – essendo un cibo ad indice glicemico basso, contenente elevate concentrazioni di Vitamina B1 e B6, acido pantotenico e acido folico,  la farina d’avena è considerata un elemento base per combattere la depressione, e consumarla riduce anche gli sbalzi di umore. È ancor meglio se consumata in associazione a latte di soya.
  • Riso nero – come la farina d’avena è un cibo a basso indice glicemico e contiene nutrienti essenziali. Il consumo di riso nero è un ottimo mezzo per combattere i sintomi depressivi.
  • Broccoli e cavolfiori – un’elevata concentrazione di zuccheri nel sangue può essere un fattore che favorisce la depressione. Mangiare verdure come i broccoli e cavolfiori aiuta a stabilizzare il livello di zuccheri nel sangue ed a sua volta aiutare a migliorare.
  • Cavolo -  una fonte ricca di nutrienti come acido folico e Vitamina C; non è solo utile nella depressione ma aiuta a prevenire altri  disturbi come malattie cardiovascolari e diversi tipi di cancro.
  • Frutta ricca di antiossidanti –  diversi tipi di frutta come mirtilli,  more, lampone e kiwi sono un covo di nutrienti essenziali come gli antiossidanti; consumarli può aiutare a migliorare I sintomi depressivi.

Inoltre sostanze come: il lievito di birra con un elevato contenuto di vitamina B1, B2 e B3, cacao grezzo,  noci brasiliane ed integratori di vitamine sono considerate utili a ridurre  sintomi associati  alla depressione. Più di tutto è importante bere una grande quantità di acqua per migliorare il proprio stato d’umore come anche tutte le funzioni corporee. Allo stesso modo è importante ridurre il consumo di alcuni cibi come pane e riso, bevande gassate, patatine fritte,  biscotti caramelle e cibi preconfezionati.

Importante: La depressione è un disturbo grave ed è comunque consigliabile rivolgersi al proprio medico o ad un terapeuta per ricevere il sostegno adeguato.

Trackback from your site.

Leave a comment

Login

Commenti recenti

  • annamaria

    26 maggio 2014 |

    bellissimo e utilissimo post. brava sonya

  • alessandra

    4 luglio 2011 |

    Io vorrei sapere come contattare Irina mi sono separata da un soggetto simile e sto combattendo la mia personale battaglia per mia figlia……………………..gli psichiatri i giudici se ne lavano le mani e questo mi spaventa.
    Forse Irina potrebbe darmi una mano…………….grazie

  • cristina pagnin

    12 febbraio 2011 |

    Sicuramenta la vostra analisi fornisce una chiave di lettura più significativa , ma , a mio avviso , sarebbe importante anche riflettere su quelle che sono state le cause del divorzio tra Schepp e la moglie ; nessuno ne parla, ma credo che da ciò si sia scatenato tutto … e abbiamo bisogno di capire anche quelllo che la mente umana trova incomprensibile ed inacettabile !

  • davide

    18 febbraio 2011 |

    Complimenti per la scelta dell’articolo.

  • Enrico Salvatori

    19 gennaio 2011 |

    oltre al the verde (che io odio) possono esserci altre sostanze naturali che possono offrire queste proprietà?